Green pass in Francia: l’eccezione dei camionisti

Dopo essere stato approvato dal governo francese, il green pass è diventato obbligatorio il 9 agosto 2021 in diversi stabilimenti del territorio francese aperti al pubblico. Il pass serve a giustificare una delle seguenti situazioni: se la persona ha completato il ciclo vaccinale, se è stato effettuato un tampone con esito negativo durante le precedenti 48 ore oppure se la persona è guarita dal COVID-19, comprovato da un test molecolare o antigenico positivo, da almeno 15 giorni e non più di 6 mesi.

Il green pass puo’ essere in formato digitale (via l’applicazione francese TousAntiCovid) e contiene un codice QR che deve essere scannerizzato all’ingresso di stabilimenti o eventi.

IMPORTANTE!!! Per quanto riguarda gli autisti di camion, esiste attualmente un’eccezione alla regola. Gli autotrasportatori sono in effetti esentati dall’obbligo di presentazione del green pass per pranzare, cenare o utilizzare le docce nei ristoranti predisposti. I suddetti ristoranti sono stati autorizzati dal governo a svolgere le proprie attività senza richiedere il green pass e fanno parte di una lista ben precisa. 

L’obiettivo di questa esenzione è di permettere ai camionisti di ottenere i servizi di prima necessità senza dover mostrare il green pass, ma su semplice presentazione della carta conducente come prova della professione svolta in Francia.

Inoltre, gli autisti e addetti alle consegne sono esentati dalla presentazione del green pass anche nel caso di consegne presso stabilimenti nei quali il pubblico è tenuto a presentare il pass per accedervi.

E’ quindi chiaro che in Francia, il settore dell’autotrasporto non è al momento influenzato dagli obblighi relativi al green pass che è già in uso in diversi paesi europei.

Maggiori informazioni sulle misure sanitarie applicabili dal 9 agosto sono disponibili nel Decreto n. 2021-1059 del 7 agosto 2021, che modifica il decreto n° 2021-699 del 1 giugno 2021.

Move Expert ti aggiorna sulle utime notizie del settore autotrasporto.

Condividi questo articolo...

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram